Roma, presentata in Campidoglio la finale di Coppa Italia di volley

Grande appuntamento ieri mattina in Campidoglio, presso l’Aula Giulio Cesare, dove è stata presentata con una conferenza stampa la Final Four di Coppa Italia di pallavolo maschile che si giocherà questo weekend al PalaEur. Sabato 25 febbraio le due semifinali, Perugia-Piacenza alle 15:30 e Trento Milano alle 18:00, poi domenica 26 febbraio alle 16, la finale con le due vincenti delle due sfide precedentemente riportate.

La Coppa Italia di volley maschile torna a Roma ben 11 anni dopo l’ultima volta e si tratterà della quarta edizione che si svolgerà nella Capitale. La Final Four è organizzata dalla Lega Pallavolo Serie A in collaborazione con FIPAV Lazio e FIPAV Roma e con il supporto di Roma Capitale. Ieri mattina, nell’Aula Giulio Cesare, erano presenti l’Assessore allo sport, ai grandi eventi, al turismo e alla moda di Roma Capitale Alessandro Onorato e il presidente dell’assemblea capitolina Svetlana Celli. Inoltre c’erano anche i vertici degli organi della pallavolo, come ad esempio Massimo Righi, presidente della Lega Pallavolo e dei presidenti di FIPAV Lazio, Andrea Burlandi, e FIPAV Roma, Claudio Martinelli. E infine non poteva mancare il trofeo della Coppa Italia che dopo un simbolico tour tra i luoghi iconici del Campidoglio e tra i Fori Imperiali è entrato in sala da protagonista e ha simbolicamente accompagnato la presentazione dell’evento.

Il primo a prendere la parola è stato l’assessore Onorato: “Roma si conferma Capitale dei grandi eventi della pallavolo, nazionale ed internazionale. Dopo la finale della Coppa Italia femminile e in vista degli europei maschili, siamo felici di ospitare il 25 e il 26 febbraio la fase finale della Coppa Italia maschile di volley, che dopo 11 anni dall’ultima edizione torna nella nostra città. Un grande evento che abbiamo fortemente voluto insieme alla Fipav e alla Lega. Un appuntamento che ha un triplice valore per Roma: turistico, economico e sportivo. Turistico, perché per gli appassionati e per i tifosi provenienti da tutta Italia sarà un’occasione in più per visitare e raccontare la Grande Bellezza di Roma. Economico, perché quando c’è un grande evento registriamo il 20% medio in più di presenze turistiche rispetto allo stesso periodo dell’anno senza appuntamenti internazionali. Sportiva perché le imprese dei grandi campioni generano un sano spirito di emulazione tra i giovani, che si avvicinano alla disciplina e allo sport di base. Sarà una grande festa dello sport e della pallavolo, con Roma e il suo fascino unico a fare da cornice”. Poi è stato il turno di Svetlana Celli: “Roma si conferma Capitale dei grandi eventi della pallavolo, nazionale ed internazionale”. Successivamente ci sono state le dichiarazioni dei vertici del volley presenti. Massimo Righi ha parlato di aspettative e novità sulla competizione: “Da questa Final Four ci aspettiamo di continuare a sognare: è stato fino ad oggi un campionato incredibile, tale qualità tecnica credo non fosse mai stata raggiunta. Vedremo in campo le due finaliste del Mondiale per Club e altre due formazioni non da meno: la predominanza del volley italiano, sia a livello di club e che di nazionale è sotto gli occhi di tutti. Per quanto riguarda alcune novità, giocheremo tutte le gare con la regola di un massimo 15 secondi tra un’azione e l’altra, in modo da ridurre i tempi morti e rendere ancora più entusiasmante lo spettacolo. Le panchine saranno ancora in fronte TV, perché anche questo deve far parte dello spettacolo, mentre la colonna sonora sarà interamente firmata Lega Pallavolo Serie A, con la nostra Soundtrack Volley. Sarà un grande evento, col Campionato più bello del mondo nella città più bella del mondo”.

L’evento è stato moderato dalla giornalista Rai Simona Rolandi e in platea era presente anche il direttore di Rai Italia Fabrizio Ferragni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *