Contate diverse segnalazioni dai Carabinieri di Frosinone

Lo scorso fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Sora (FR) sono stati i protagonisti di una serie di controlli specifici nelle aree luogo di incontro di giovani e nelle quali si registrano quotidianamente furti o tentativi. L’attività, coordinata dal Comando ProvincialeCarabinieri di Frosinone ha l’obiettivo di conoscere a fondo gli episodi al fine di analizzare il fenomeno nel suo complesso e cercare di trovare delle possibili soluzioni di contrasto.

Tra il pomeriggio e la sera di venerdì, sabato e domenica i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Sora e delle 10 Stazioni del territorio hanno identificato ben oltre 150 persone nelle zone di Isola del Liri, Sora, Arpino e Monte San Giovanni Campano, sono stati inoltre controllati 78 veicoli che transitavano lungo la SR82 “Valle del Liri” e la SR627 “della Vandra”.

I controlli effettuati presso Isola del Liri hanno portato alla segnalazione al Prefetto di due persone trovate in possesso di stupefacente. Tra questi un 40enne di Veroli in possesso di mezzo grammo di cocaina, a cui è stata anche sospesa la patente di guida.
Il secondo è un 30enne di Frosinone già noto alle forze dell’ordine e a cui era già stata revocata la patente di guida, questa volta trovato in possesso di hashish. Ad accertamenti conclusi verrà segnalato alla Procura di Cassino.

A Sora i cittadini segnalano in continuazione attività di di spaccio di stupefacente nelle piazze del centro. In seguito ai controlli effettuati dai Carabinieri in questi giorni si è arrivati alla segnalazione di un giovane extracomunitario in possesso di una modica quantità di hashish.
Durante i servizi su strada i militari della Città volsca due persone di 44 e 40 anni sono stati proposti all’Autorità di Pubblica Sicurezza per l’irrogazione del FVO con divieto di ritorno a Sora e l’applicazione delle sanzioni per detenzione illecita di sostanze stupefacenti per uso personale. La perquisizione ha infatti fatto rinvenire un grammo di eroina.

I Carabinieri hanno controllato una moto Honda nei pressi di Broccostella. Il conducente è risultato positivo all’alcoltest, per cui la moto è stata fermata per alcuni mesi e la patente del motociclista revocata.

Un ragazzo di 23 anni di Sora è stato trovato in possesso di una mazza da baseball, oggetto presumibilmente destinato ad essere utilizzato come arma. Per il periodo degli ulteriori accertamenti, la mazza è stata sequestrata e l’esito spetterà alla Procura di Cassino in seguito alle dovute valutazioni.
Nella giornata di domenica sono stati messi in atto dei provvedimenti in seguito alla convalida di arresto di due soggetti che erano stati precedentemente colti in flagranza di commettere un furto in abitazione. Uno di loro è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione nel Comune di Pofi, mentre per l’altro è costretto nell’abitazione situata nel Comune di Ceccano (FR). Per entrambi è stata avanzata la proposta per il Foglio di Via Obbligatorio dal Comune di Sora e dai paesi limitrofi.

I Carabinieri della Stazione di Guarcino (FR) hanno proceduto all’arresto, in Trivigliano (FR) di un 61enne noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio.
Una volta rintracciata la persona, i militari hanno dato esecuzione al provvedimento di carcerazione emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Frosinone. Il detenuto dovrà scontare una pena di 11 anni e 1 mese di reclusione e pagare l’ammenda di 5.300 euro in quanto è stato condannato per reati di truffa e ricettazione, delitti commessi sul territorio nel periodo tra il 2012 e il 2019.
L’uomo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Frosinone ove sconterà la pena, come disposto dal Magistrato di Sorveglianza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *