Al via il Premier Padel al femminile dal 10 al 16 luglio a Roma

E’ufficiale: il Padel, a partire dal Major di Roma (10-16 luglio), prevederà anche un tabellone femminile. Il circuito voluto dalla Federazione Internazionale e l’Associazione Giocatori con il supporto economico e organizzativo del fondo qatariota di Nasser Al-Khelaifi ha chiarito come “oltre 110 delle principali giocatrici hanno firmato per Premier Padel e molte altre dovrebbero unirsi a breve”. È un momento di svolta importante per il padel mondiale e certifica una volta di più gli obiettivi e le ambizioni del circuito partito nel 2022 con 8 tappe, alcune delle quali disputatesi in location di grande fascino e appeal come Il Foro Italico e il Roland Garros. Roma, dunque, avrà sia il tabellone maschile che quello femminile: le prime 100 padeliste del ranking hanno firmato per legarsi ai tornei promossi dalla Federazione Internazionale Padel e dallo sponsor Qatar Sports Investments, ma il numero delle partecipanti è destinato ad aumentare.

Si va sempre di più verso uno scenario che dovrebbe portare, nel 2024, ad avere un unico circuito internazionale, con una sola classifica e una programmazione della stagione più organica. Trova conferma l’anticipazione che il presidente Fip Luigi Carraro aveva dato a inizio marzo, in occasione del torneo di Doha che ha inaugurato la stagione: “Da quando Premier Padel è stato lanciato solo un anno fa, abbiamo lavorato duramente per far competere uomini e donne in questo tour globale. Con oltre 110 giocatrici già iscritte e molte altre attese, sono felice dei progressi che abbiamo fatto mentre continuiamo a portare il padel a nuovi livelli e a far crescere lo sport in tutto il mondo”. Molto soddisfatto anche Nasser Al-Khelaïfi, presidente di Premier Padel: “Quando abbiamo lanciato Premier Padel poco più di un anno fa, ci siamo impegnati per far si che vi potessero partecipare sia gli uomini sia le donne. Con questo annuncio storico, sono molto orgoglioso di affermare che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo in poco più di un anno dalla creazione del circuito. Ora non vediamo l’ora di vedere il nostro sport continuare a prosperare e crescere: questo è solo l’inizio per Premier Padel”. Ora starà agli organizzatori delle tappe già calendarizzate per quest’anno decidere se imitare Roma e provare fin da subito ad avere entrambi i tabelloni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *